Eccellenza: con la Rosselli i biancorossi danno lezione di calcio, ma i tre punti li prendono i modenesi

IMG_2203Grande prova dei biancorossi che contro la corazzata Rosselli Mutina danno lezione di calcio, nella ripresa mettendo sotto gli avversari dominando in lungo e in largo, sbagliano gol facili, reclamano due rigori apparsi abbastanza netti, centrano una traversa e quando trovano la rete dello strameritato pareggio, l’arbitro annulla per un fantomatico fallo sul portiere che in realtà travolge uno dei suoi nell’uscita.  L’anticipo si è disputato allo stadio “Braglia” di Modena e da subito è risultato molto fisico, sostanzialmente equilibrato, anche se i padroni di casa hanno cercato la porta di Antonioni con tiri da fuori di Greco e Vaccari, ma l’estremo difensore biancorosso respinge in entrambi i casi. Greco ci riprova al 34′ su punizione dalla grande distanza, il tiro è insidioso ma è messo in corner. Poco dopo l’episodio che ha determinato la partita: Greco serve in mezzo Cozzolino, con Zamble che lo tocca da dietro, ammonizione e rigore che capitan Greco trasforma spiazzando Antonioni. Nella ripresa il Fiorano torna sul terreno di gioco determinatissimo a raggiungere il pareggio. Al 50′ Alicchi solo davanti a Corradi lo costringe al miracolo per mantenere la porta imbattuta. Poco più tardi, i biancorossi tornano ad impensierire la Rosselli con Zamble che, raccolto un bel traversone proveniente dalle destra, colpisce la traversa da posizione davvero favorevole. Infine ci sono stati molti episodi alquanto dubbi che l’arbitro ha sempre interpretato a vantaggio dei modenesi: in due occasioni i mani in area dei gialloblu sono apparsi evidenti, uno sulla linea di porta e anche in occasione del gol su tiro di Alicchi che tocca il palo e poi finisce dentro il signor Gambuzzi di Reggio Emilia fischia un fallo sul portiere che in realtà si scontra solo con i suoi. Nel finale il Fiorano tenta il tutto per tutto, mettendo in scena un vero e proprio assedio, ma la difesa rocciosa dei gialloblù respinge a più riprese i vari assalti da  parte di Alicchi e compagni che però non sortiscono effetti e il risultato non cambia più permettendo alla squadra di Notari di conquistare la vetta della classifica, almeno per 24 ore.

Rebuttini: “Per come è andata la partita anche il pareggio mi sarebbe andato stretto, figuriamoci la sconfitta. Anche se rimane il rammarico per non aver fatto punti, sono soddisfatto di come hanno giocato i ragazzi, hanno messo in campo una grande prestazione e, soprattutto nella ripresa, hanno surclassato una squadra che è partita con ben altri obiettivi rispetto ai nostri. Purtroppo tutti gli episodi hanno girato contro di noi, peccato perché almeno il pareggio lo avremmo proprio meritato”.

Notari: “Sapevamo che oggi sarebbe stata una partita difficile, il Fiorano, infatti, ha dimostrato di essere un’ottima squadra che, avrebbe meritato anche il pareggio per quanto si è visto. Tuttavia il risultato oggi per noi era fondamentale e i miei ragazzi hanno dimostrato di essere una grande squadra. Tenendo presente i problemi che avevamo, abbiamo conquistato tre punti importantissimi contro una squadra molto forte, ben allenata che merita la classifica che è riuscita ad ottenere. Pertanto rinnovo i miei più sinceri complimenti alla squadra biancorossa.”

 

ROSSELLI MUTINA-FIORANO 1-0

Reti: 39’ Greco (Rig.)

ROSSELLI MUTINA: Corradi, Paradisi (82’ Sereni), Serra, Girotti, Ruopolo, Ferrari, Vacondio, Vaccari, Cozzolino, Greco (76’ Azzouzi), Razzoli. All. Notari A disp: Rinaldi, Ligabue, Ognibene, Soli, Sassu.

FIORANO: Antonioni, Costa, Hajbi, Alicchi (88’ Algeri), Saetti Baraldi, Budriesi, Tardini (82’ Cavallini), Baldoni, Zamble, Ansaloni, Opoku (87’ Ficarelli). All. Golinelli A disp: Bonadonna, Barbati, Canalini, Cattabriga.

Arbitro: Manuel Gambuzzi di Reggio Emilia (assistenti Erik Sassi e Alessandro Castellari di Bologna)

Note: spettatori 300 circa; ammoniti: Paradisi, Zamble, Ferrari, Girotti