Per lo Junior vittoria, quarta consecutiva, in zona Cesarini sul Real Dragone

IMG_2722Nella piovosa serata di mercoledì 4 aprile, si è disputato il recupero tra Real Dragone e Junior Fiorano. Lo Junior è a caccia della qualificazione ai play-off e deve per forza ottenere 3 punti per poter rimanere agganciato alla fuga del Roccamalatina. Il Real Dragone invece si trova in zona play-out e deve fare più punti possibile per potersi allontanare da Ubersetto e La Miccia per la matematica salvezza anticipata. Il primo tempo (come da previsioni) non è stato particolarmente intenso dal punto di vista delle occasioni. Sicuramente lo Junior è riuscito a creare di più, ma non ha concretizzato. L’unica occasione realmente pericolosa è stata quella di Ghedini al 30’, che dai 20 metri guarda il portiere fuori posizione e cerca di coglierlo impreparato; il pallone uscirà a meno di un metro dal palo alla sinistra dell’estremo difensore avversario. Il secondo tempo è stato quello decisivo e un po’ più concitato. Il Real Dragone al 70’ ha la grande occasione di passare in vantaggio con Ferrari in seguito ad una grossa disattenzione difensiva fioranese, ma davanti a Correale calcia clamorosamente fuori. Entrato in campo al posto di Catti, Fontana si è reso protagonista di due calci piazzati: nel primo, calciando direttamente in porta, ha sfiorato l’incrocio dei pali. Nel secondo ha messo un pallone molto pericoloso in area, che ha successivamente colpito Capriglio, centrando in pieno il loro portiere. Nel finale l’episodio che ha deciso l’incontro: Aragona viene steso mentre effettuava la corsa a tu per tu con Bertugli; l’arbitro non ha dubbi ed espelle l’autore del fallo, Ori, e assegna un calcio di punizione dal limite. Sulla battuta va De Angelis, il quale calcia una cannonata rasoterra verso la porta; Bertugli ribatte la palla davanti a sé, ma sul pallone arriva prima Ruzzo che ribadisce in rete e sancisce la vittoria dei biancorossi in piena zona Cesarini. Vittoria di importanza capitale per la squadra fioranese (quarta consecutiva), che ora si trova al quarto posto e in corsa per i play-off. Il Real Dragone si trova ancora a 8 lunghezze da Ubersetto e La Miccia, ma deve assolutamente rimettersi presto in carreggiata per allontanare l’incubo play-out.