Eccellenza: 2-2 col Felino nel ricordo di Alex

IMG_25344444L’esordio casalingo del Fiorano inizia come nessuno vorrebbe mai, con un minuto di silenzio dedicato ad Alex Ranieri, giovanissimo biancorosso vittima di un incidente mortale nella notte di venerdì. I fioranesi partono con grande agonismo e già al primo minuto conquistano una punizione interessante. Caputo batte teso sopra la barriera, Avagliano a difesa del palo battezza male la traiettoria e si sposta lasciando entrare il pallone in rete. Il Felino prova a costruire gioco ma si espone alle ripartenze del Fiorano che all’11° innesca Suma abile a saltare l’avversario e a concludere: Terenzio è superato ma la traversa si oppone. Al 16° arriva il pareggio: il Felino trova un buco nella difesa del Fiorano, Nasi vede una trattenuta di Sekyere ai danni di Polichetti e concede un rigore trasformato con sicurezza da Martinez. Il Felino si rifà pericoloso al 22° con Polichetti in rovesciata ma Vlas blocca sicuro. Al 30° il Fiorano risponde con Bursi che se ne va in serpentina e centra basso per l’accorrente Zanetti, Avagliano però lo anticipa con una perfetta diagonale rifacendosi dell’errore iniziale. La partita è vivace e sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 34° il pallone arriva a Pappalardo che lievemente decentrato sulla destra scaglia un bolide sotto la traversa esaltando i riflessi di Vlas. Lo stesso Vlas è decisivo allo scadere del primo tempo togliendo dall’angolino un tiro cross di Martinez. Il secondo tempo inizia con una buona punizione dai 25 metri di Baldoni bloccata in tuffo da Terenzio, bravo anche poco dopo ad anticipare tutti in uscita bassa su un cross di Cavallini. Il Felino cerca di abbassare il ritmo e riesce a rendersi pericoloso solo al 22° con Martinez che va in pressione su Vlas e ne rimpalla il rilancio ma il portiere riesce a recuperare il pallone prima della riga di porta. Il Fiorano prova con un paio di cambi a rivitalizzare un’azione che pur partendo da una buona costruzione dal basso diventa statica e prevedibile dalla trequarti, il Felino risponde soprattutto con giocate di Martinez che si muove a tutto campo. Proprio lui conquista un angolo al 28°, che viene battuto basso e sbuca tra i difensori concludendo con un diagonale chirurgico all’angolino. Il Fiorano prova subito a rispondere con un tiro da fuori di Mastroleo ma la conclusione è centrale. É invece la traversa a negare la doppietta a Caputo che al 32° si libera e lascia partire un bolide mancino dal limite. Sulla respinta Nichola colpisce in rovesciata e il pallone esce di un soffio. Il Fiorano prova anche a cambiare modulo passando alla difesa a tre e porta Dapoto al tiro al 42°, il diagonale è pericoloso ma Terenzio si distende e para. Ma il gol è nell’aria e lo realizza Caputo al 44°, anticipando tutti e concludendo con un sinistro chirurgico. Lo stesso Caputo ci riprova tre minuti dopo su punizione ma la conclusione è centrale. É l’ultimo atto del match.

FIORANO – FELINO 2-2

Fiorano: Vlas, Cavallini, (83’ Canalini), Mastroleo, Saetti Baraldi, Barbati, Bursi (65’ Dapoto), Baldoni, Sekyere, Zanetti (46’ Nichola), Caputo, Suma (65’ Achiq). A disposizione: Antonioni, Cattabriga. Allenatore: Fava

Felino: Terenzio, Di Giuseppe, Ferrari, Avagliano, Pappalardo, Adofo, Polichetti (59’ Rinaldi), Gennari, Neri, Martinez, Vuka (67’ Ingegnoso). A disposizione: Delle Cave, Gasparotto, Colucci, Thei, Adorni, Erriu, Ghirardi. Allenatore: Brandolini

Arbitro: Nasi di Reggio Emilia (assistenti: Scafuri e Cornacchia).

Reti: 1’ e 89’ Caputo, 17’ e 74’ Martinez

Note: Terreno di gioco sintetico. Spettatori presenti sugli spalti circa 100. Ammoniti Baldoni, Sekyere e Suma del Fiorano; Martinez e Di Giuseppe del Felino