Folla straripante per l’ultimo saluto ad Alex nella piccola chiesa di Riccò

aIMG_20180910_120640Troppo piccola la chiesa, troppo piccolo il piazzale antistante per contenere l’immensa folla che non è voluta mancare per dare l’ultimo saluto ad Alex Ranieri. Il sedicenne che inseguiva il sogno, come molti ragazzi della sua età, di diventare calciatore e che da bambino aveva già sconfitto una malattia con tanto coraggio, nulla ha potuto contro il destino avverso. L’intero paese della piccola cittadina appenninica, gli amici di Serra e di scuola, i compagni di calcio del Pavullo dove aveva giocato nella categoria Giovanissimi, quelli del Fiorano dove militava da un paio di anni nella categoria Allievi e che hanno presenziato alla cerimonia funebre indossando una maglietta che riproduceva la sua immagine con la maglia biancorossa addosso, tutti insieme si sono strinti in un caloroso abbraccio alla famiglia di Alex, la mamma e il papà, la sorella maggiore Giorgia, i nonni e tanti altri parenti. Non avremo più l’occasione di vederti correre sui verdi campi di calcio, ma resterai sempre nei nostri cuori. Riposa in pace Alex.