“Facciamo il punto” con Christian Androvich

AndrovichTorna la rubrica “Facciamo il punto”, oggi è con noi Christian Androvich, direttore sportivo dell’AC Fiorano.
Direttore, 13 partite di campionato alle spalle e il Fiorano è ancora tra i primi, si può ancora parlare di sorpresa?
Obiettivamente ormai si fa fatica a dirlo perchè i numeri parlano, siamo stati sorprendenti ma siamo ormai visti come una solida realtà. Forse prima eravamo anche un po’ sottovalutati, ora non più.
Fiorano quarto in classifica e in semifinale di coppa Emilia, quanto tenete alla coppa?
Arrivati alla semifinale ci teniamo molto. Vogliamo provare a far bene il più possibile, perchè sarebbe un peccato prendere alla leggera questo impegno arrivati a questo punto. É una ulteriore vetrina che conferma che il quarto posto in campionato non è casuale.

Tra l’altro il Fiorano ha passato il girone battendo con merito la Correggese, finora indiscussa padrona del campionato e imbattuta fino al 2 a 0 biancorosso al Ferrari
Esatto, e credo che agli occhi degli addetti ai lavori sia stata quella la partita della svolta. Oltre al risultato in se infatti abbiamo dimostrato grande compattezza e solidità sia individuale che di squadra.
All’inizio è stato soprattutto l’attacco a far parlare di se, poi la squadra ha riscoperto una certa solidità difensiva
Si, è vero. É un altro dato di fatto. Non avevamo dubbi, perchè penso che il nostro sia uno dei migliori reparti difensivi del girone. In più finora è stato ottimamente supportato da un centrocampo duttile e di grande corsa, composto da veterani e da giovani che stanno facendo molto bene.
I risultati nel girone però sono sempre abbastanza alterni: nonostante quattro risultati utili consecutivi la zona play out è più o meno sempre alla stessa distanza, guardate verso l’alto o verso il basso?
Sportivamente parlando è un peccato che una squadra come questa Correggese sia in eccellenza, perchè sta “squilibrando” tutto, altrimenti il campionato sarebbe davvero esaltante, visto che tolta lei le prime sette squadre sono racchiuse in cinque punti. E chi segue non è lontano anche se un piccolo solco si comincia a vedere. In ogni caso per ora guardiamo a noi stessi, più avanti vedremo.
Domenica trasferta impegnativa contro la Bagnolese, ad inizio stagione molti avrebbero scommesso sull’1 fisso: oggi invece?
Oggi la classifica dice che è una partita da 1 X 2. Sulla carta dovrebbe essere una partita quasi ingiocabile per noi, visto che si tratta di una squadra di alto livello, con nomi importanti per la categoria e che viene da tre vittorie consecutive. Loro sono in ottima forma, noi dovremo dare ancora qualcosa in più rispetto alle ultime partite per dimostrare che nessuno risultato è scritto prima di cominciare. E poi li ritroveremo in coppa il 5 dicembre, questa volta a Fiorano. Una doppia sfida molto avvincente.