La domenica di Eccellenza e Seconda

IMG_6088Eccellenza. Dopo la sconfitta subita a Bagnolo nonostante un’ottima prestazione i ragazzi di Patrick Fava hanno l’opportunità di rifarsi immediatamente, infatti la quindicesima giornata vede impegnati i biancorossi al “G. Ferrari” con la Folgore Rubiera. Anche i reggiani hanno il dente avvelenato per il pareggio casalingo 1-1 conseguito nell’ultima di campionato col Felino, dopo un match dove hanno creato tanto sia quantitativamente che qualitativamente, ma hanno sprecato altrettanto. Quindi sono vogliosi di tornare alla vittoria che manca da oltre un mese, dall’1-0 rifilato alla Solierese il 28 ottobre scorso. Inoltre la squadra di Semeraro è doppiamente motivata perché con la vittoria scavalcherebbe il Fiorano in classifica che al momento è avanti due punti. Partita delicata che però i nostri non devono temere, hanno tutte le carte in regola per portare a casa il risultato, lo hanno dimostrato con ottime prestazioni anche quando alla fine hanno dovuto soccombere agli avversari. Il Fiorano è una piacevole realtà di questo girone. Dopo i tanti cambiamenti avvenuti in estate, anche le più rosee previsioni non lo posizionavano, ad oltre un terzo del cammino, al quinto posto in classifica. Ora viene però il difficile, gli avversari ci conoscono e prendono le contromisure e non sarà facile continuare a sorprendere, ma non sarà facile neppure per loro.
Dirige l’incontro Luca Vegezzi coadiuvato da Mario Capasso e Emanuele Antonio Cocchiara, tutti della sezione Aia di Piacenza.
Seconda Categoria. La squadra di Emanuele Cabri gioca per la tredicesima giornata del campionato di Seconda Categoria  in trasferta con la seconda forza del girone G, il Fox Serramazzoni. L’incontro è dei più impegnativi, ma se i biancorossi vogliono dire la loro in questa stagione, non devono temere nessuno e provare a tornare dalla trasferta di Serra con un risultato positivo, che potrebbe essere un buon viatico per il cambio di passo nel prosieguo del campionato. Facciamo nostra la frase di Allessando Magno alla vigilia di un’importante battaglia di cui non era certo l’esito: “Nulla è impossibile per colui che osa“. Ricordiamecelo.
Dirige la partita Guy Djeukeu Noumbi di Modena.