Eccellenza: col Colorno tre legni e almeno un rigore non dato negano i punti ai biancorossi

IMG_6176Per quanto visto in campo al Fiorano sarebbe stato stretto anche il pareggio, invece subisce l’ennesima sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come maturata, ma soprattutto non consente di muovere la classifica che comincia a preoccupare non poco. L’inizio è favorevole ai parmensi, anche se dopo pochi minuti i padroni di casa reclamano il rigore per un contatto molto dubbio in area su Bruno sul quale l’arbitro sorvola. Il Colorno intorno al quarto d’ora concretizza una leggera supremazia passando in vantaggio con Fall abile a trovare l’angolino su corta respinta della difesa. Il Fiorano impiega una ventina di minuti per riorganizzarsi e dare il via alla controffensiva incentrata prevalentemente sulle sgroppate di Ansaloni che seminano il panico tra gli avversari, manca sempre però l’ultimo passaggio che consenta la conclusione a rete. Il pareggio sembra cosa fatta a inizio ripresa quando un destro di Blotta supera il portiere, ma a respingere ci pensa il palo e poco dopo l’arbitro nega ancora il rigore ai fioranesi reclamato per un fallo su Ansaloni apparso abbastanza evidente dalla tribuna. In campo c’è un altro Fiorano e le occasioni per pareggiare fioccano. Sempre Ansaloni protagonista: al 12’ conquista una punizione dal limite battuta magistralmente da Montorsi E. con un gran tiro che centra in pieno l’incrocio. Per il Fiorano non è giornata perché poco dopo è Costa a colpire il terzo legno di giornata con una conclusione da buona posizione. Il pressing asfissiante espone i padroni di casa ai puntuali contropiedi del Colorno e, su uno di questi, Fall centra a sua volta il palo solo davanti ad Antonioni. Poco dopo la mezz’ora arriva l’agognato pareggio con Signoriello, subentrato a Cheli, che lanciato sul filo del fuorigioco dopo aver fatto a sportellate con Bonacini insacca superando Giaroli in uscita, ma l’arbitro vede un fallo dell’attaccante e annulla tra le proteste dei padroni di casa. Allo scadere gli ospiti raddoppiano con l’infaticabile Fall bravo a finalizza un perfetto contropiede sviluppatosi sulla fascia destra. A tempo scaduto Ansaloni tenta il gol della bandiera, ma la porta resta stregata e finisce con una sconfitta tanto dolorosa quanto immeritata. Come suggeriva qualcuno al campo, la prossima volta cospargiamo il terreno di gioco di sale sperando di recuperare un po’ del credito accumulato nei confronti della dea bendata.

FIORANO-COLORNO 0-2
FIORANO: Antonioni, Blotta, Maletti, Canalini (Macchi 1’ st), Barbati, Montorsi E., Costa (Montorsi M. 28’ st), Altariva, Cheli (Signoriello 9’ st), Ansaloni, Bruno (Naska 1’ st). A disp: Malpeli, Dakoli, Bursi, Francioso, Picchi. All: Cavalli.
COLORNO: Giaroli, Crescenzi (Spagnoli 5’ st), Diaw, Setti, Bonacini, Serroukh (Bandaogo 12’ st; Selpa 17’ st), Treorè (Barusso 23’ st), Arati, Fall, Lari, Raggi (Carlucci 35’ st). A disp: Lionti, Callegari, Amadini, Calliku. All: Bernardi.
Arbitro: Vegezzi di Piacenza (assistenti Catte e Savorani)
Reti: Fall (C) al 16’ pt e 43’ st
Note: Spettatori 70 circa. Ammoniti Setti, Crescenzi, Arati, Selpa, Bonacini (C); Maletti (F)