La domenica di Eccellenza e Seconda

IMG_5906Eccellenza. Sette gol realizzati relegano l’attacco dei biancorossi all’ultimo posto del girone e questo la dice lunga sulla deficitaria posizione in classifica. Bisogna metterla dentro, di punta, di tacco, di sponda, non importa come, l’importante è segnare e questo non è un problema da poco. Mister Cavalli non ha certo un compito facile per trovare soluzioni, ma speriamo che riesca ad inventarsi qualcosa o perlomeno che la dea bendata lo prenda un po’ in simpatia, almeno per compensare quanto gli ha tolto fino ad ora. L’importante sarebbe fare qualche punto che, oltre a servire per la classifica, sarebbero determinanti per aumentare l’autostima, fattore che potrebbe far girare l’intera stagione per un altro verso. Siamo a poco più di un quarto di partite giocate, di tempo ce n’è ancora tanto, ma il segnale della svolta bisogna darlo ora, prima che l’andamento negativo diventi cronico e irreversibile. Dai che ce la si può fare a partire da San Felice. Dirige Andrea Maizzi della sezione Aia di Parma assistito da Mattia Sapigni (Rimini) e Luigi Liccardo (Ferrara).
Seconda. Il derby con l’Ubersetto è una buona occasione per conquistare la prima vittoria che ancora manca ai biancorossi. Ha un solo punto in più in classifica e un attacco che lascia molto a desiderare quindi bisogna approfittare dell’occasione che si presenta allo Junior al “G. Ferrari” e non fare sconti. Vincere il derby con i gialloblu vorrebbe dire ripristinare anche la supremazia comunale e un po’ di campanilismo può essere un’ulteriore stimolo per i ragazzi di mister Lanzi per far si che arrivi l’agognata prima vittoria. Dirige Marco Coniglio di Modena.