L’oggetto dei desideri dello Junior: ‘La Vittoria’

Nike Samotracia‘La vittoria nell’età greca veniva raffigurata dalla dea Nike; l’iconografia l’ha rappresentata sempre alata e con una lunga veste agitata dal vento, era adorata dai greci come personificazione della vittoria sportiva e bellica’. Veniamo al calcio di casa nostra. Lo Junior continua a perdere, domenica scorsa è toccato al Real Maranello di far man bassa di punti al “G. Ferrari” contro una squadra evanescente che dopo venti minuti era già sotto di due reti e che con settanta minuti più recupero a disposizione non è riuscita a trovare quella reazione necessaria a segnare almeno un gol. Le partite terminano quando l’arbitro ne sancisce la fine col triplice fischio. Fino a quel momento tutto è possibile (vedere l’ultimo derby della Madonnina) e fino a quel momento bisogna dare il 200% per raggiungere il miglior risultato possibile, giocare di squadra e avere coraggio. La domanda è: siamo sicuri che stiamo facendo tutto il possibile per salvare la stagione? In ogni caso si può sempre fare di più, al miglioramento non c’è limite, basta volerlo convintamente. Per il momento non ci resta che affidarci alla dea Nike citata nell’introduzione di questo testo e sperare che ben presto possa infilare sulla testa dei nostri giocatori la corona d’alloro che spettava ai vincitori nell’antica Grecia. (Nella foto la Nike di Samotracia, una delle più conosciute e famose al mondo, attribuita a Pitocrito, risalente al 200 a.c. circa e custodita al Louvre a Parigi)

JUNIOR FIORANO-REAL MARANELLO 0-2
JUNIOR FIORANO: Ruggeri, Tonelli, De Pietri, Schianchi (Billiteri 24′ st), Faino, Monastero (Catti 1′ st), Ferri, La Morgia, Marino (Bhair 28′ st), Valenti (Zanghieri 37′ st), Olmi (Patrissi 1′ st). A disp. Fin, Debbia, Saetti. All. Lanzi.
REAL MARANELLO: Baraldi, Ruini, Vaccari, Lebchir (Gaspari 37′ st), Balestrazzi (Barbieri 1′ st), Cigarini, De Bonis (Bombarda 44′ st), Nasi, Steri (Cudjo 28′ st), Costi, Smaldone. A disp. Carretti, Ori, Giovannini, Marino, Talha. All. Tosti.
RETI: Steri (R) al 9′, Smaldone (R) al 20′ pt