Bisogna rimanere a casa!

Senza titoloBisogna rimanere a casa! E’ un dovere di tutti i cittadini. Bisogna rimanere a casa! E’ un diritto che ogni cittadino deve pretendere. In tempi di coronavirus rimanere a casa è necessario, anzi è un obbligo a cui tutti dobbiamo attenerci, nessuno escluso, per senso civico, visto che facciamo parte di una comunità. La questione è molto semplice, lo dicono gli esperti, lo dicono le statistiche. In mancanza di misure di contenimento il virus si diffonderebbe molto velocemente contagiando in poco tempo un grandissimo numero di persone, mettendo in crisi l’intero sistema sanitario che non sarebbe più in grado di assistere i malati (non solo quelli affetti da coronavirus) in maniera adeguata. Con le misure di contenimento si rallenta il diffondersi dell’epidemia, il numero di contagi viene distribuito su un arco di tempo più lungo e il picco epidemico rimane molto più basso rispetto alla condizione senza misure di contenimento. Se tantissime persone si ammalassero e avessero bisogno di assistenza medica contemporaneamente, il sistema sanitario non ce la farebbe ad assistere tutti (finirebbero i posti letto, non ci sarebbero operatori sufficienti a prendersi cura dei pazienti) e ci sarebbero potenzialmente più morti. Indipendentemente dal numero assoluto dei contagi nell’arco di tutta l’epidemia, le misure di contenimento aiuterebbero a distribuire i contagi in un lasso di tempo più lungo consentendo al sistema sanitario nazionale di affrontare con minore affanno l’emergenza. Ecco perché dobbiamo rimanere a casa, per salvaguardare la salute di ognuno di noi. Non facciamo i furbetti alla ricerca di escamotage per uscire. Bisogna stare in casa, anche se è un sacrificio è pur sempre il male minore.

A tale proposito circola da ieri in rete un video, diventato virale, postato da Gianfilippo Bancheri, primo cittadino di Delia comune in in provincia di Caltanissetta, con il quale striglia i propri concittadini (ma lo possiamo estendere a tutta Italia) per il comportamento poco responsabile che stanno adottando. Mi raccomando, non facciamo i furbetti e buona visione.