Promozione: si parte l’11 ottobre, gironi da 14 squadre e 5 retrocessioni

riunine-crerCome era ampiamente prevedibile, la riunione che si è svolta a Bologna tra il Comitato Regionale Emilia Romagna e le società di Eccellenza e Promozione per decidere le date e il format della prossima stagione, è stata a dir poco vivace. La decisione più attesa era la data di partenza dei campionati che è stata messa al voto. Al secondo scrutino ha prevalso di misura la data di domenica 11 ottobre (50 a 48 i voti più 6 astenuti, dopo che il primo era terminato in perfetta parità 52 a 52). L’altra data in ballo e bocciata sul fil di lana era domenica 4 ottobre. Nessuna sorpresa sul format che come anticipato nelle scorse settimane è stato confermato a 14 squadre, ma la questione più dibattuta e che non va proprio giù alle società è l’elevato numero di retrocessioni, ben cinque, a fronte di un così basso numero di squadre per girone. La novità è che non si disputeranno i play-out. Confermata anche la Coppa Italia. Riassumendo, se non ci saranno intoppi, entro mercoledì 2 settembre dovrebbero essere pubblicati i gironi, il primo turno di Coppa Italia è da disputare tra il 27 settembre e il 4 ottobre, il campionato inizia domenica 11 ottobre.  Inoltre sono emerse molte perplessità per quanto riguarda il protocollo e sulla sua applicazione totale, sia dai rappresentanti delle società che dallo stesso Crer che si è si comunque impegnato a tentare di renderlo meno stringente. A tal proposito sono in corso trattative con una nota assicurazione per mettere a punto una poliza gratuita a tutela giudiziaria dei legali rappresentanti delle società per eventuali danni derivanti dal Covid-19. Ora attendiamo l’esito della riunione a cui parteciperanno le società di Seconda Categoria.

Braiati
Braiati