In biancorosso due giovani calciatori ucraini in fuga dalla guerra

Imm1Come fin da subito è emerso il Fiorano Calcio si è schierato contro la guerra e a favore del popolo ucraino. In quest’ottica, nei giorni scorsi, ha accolto tra le sue fila due giovani fratelli provenienti da Kiev, ospitati a Fiorano in una casa privata assieme alla loro famiglia, composta oltre che dai genitori, Vladimir e Katia, da un terzo fratellino ancora troppo piccolo per iniziare a giocare a calcio. I due ragazzini sono stati aggregati rispettivamente agli Esordienti 2010 guidati da Gianluca Santangelo, Stepan il più grandicello classe 2010, mentre Hordiei, il più piccolo classe 2012 se la dovrà vedere con i Pulcini dell’istruttore Raffaele Lieto. A Kiev giocavano già a calcio in una squadra locale e entrambi i mister si sono subito dichiari entusiasti per il livello di preparazione acquisito. Oltre a partecipare agli allenamenti dei biancorossi sono stati inseriti nelle scuole di Fiorano. “Stiamo cercando di tesserarli velocemente – ha dichiarato il responsabile del settore giovanile Leo Matta – per poterli far giocare anche nelle partite ufficiali. Sono fiducioso che riusciremo ad ottenere il via libera per consentirgli di disputare almeno qualcuno  dei molti tornei che ci sono in questo periodo primaverile”. Questo è sicuramente un fatto concreto di aiuto nei confronti di persone che stanno subendo pesanti conseguenze sulla loro vita da una guerra che non hanno voluto. Forza Fiorano.

sdr
sdr